“Christ in Concrete”: omaggio allo scrittore Di Donato

361 0

Si terrà domani, giovedi 24 agosto, presso la Chiesa di San Giorgio al Corso l’omaggio allo scrittore Pietro Di Donato nel 25esimo anniversario della morte.
Promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos, relazionerà il dott. Carmelo Luca Pizzimenti: al centro dell’intervento del giovane studioso reggino l’analisi del romanzo”Christ in Concrete” (Cristo tra i Muratori).
Si tratta del primo libro di Pietro Di Donato, un muratore abruzzese che perse il padre in un terrificante incidente sul lavoro: come molte “tragedie” sul lavoro anche questa era evitabile se il costruttore non avesse risparmiato sulla messa in sicurezza del cantiere, e quindi sulla pelle dei muratori stessi, morti seppelliti dal palazzo che stavano costruendo. In conseguenza di ciò, Pietro dovette iniziare a lavorare alla tenera età di dodici anni per mantenere la “famiglia di suo padre”. Poté però studiare, e, avvicinandosi al partito comunista, ricevere anche un’educazione “politica” su quanto successo e su quali diritti potesse e dovesse rivendicare per la sua etnia e la sua classe.

Il romanzo è considerato il “romanzo italiano americano proto-tipale”, e apre una finestra straordinaria sull’esperienza dei primi immigrati italiani in America, non solo nei momenti tragici della morte e degli incidenti, ma anche in quelli più quotidiani (come nascite, feste, matrimoni). Testimonia un’esperienza, quella migrante, rimossa dalla storiografia e critica letteraria italiana e solo da poco riscoperta.

Share

Related Post

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi